• Via Dandolo, 58 - Roma
  • 06 589 76640 - 06 580 9764
  • info@cser.it

Il Centro Studi Emigrazione – Roma (CSER) è un’istituzione con finalità culturali avviata nel 1963 dai Missionari di San Carlo (Scalabriniani). Il Centro studia il fenomeno migratorio con un approccio interdisciplinare, approfondendo gli aspetti sociologici, demografici, storici, economici, etici e legislativi della mobilità umana.

CSER è membro dello Scalabrini International Migration Network e fa parte della rete internazionale dei Centri Studi Scalabriniani presenti a Parigi (CIEMI), New York (CMS), San Paolo (CEM), Buenos Aires (CEMLA), Manila  (SMC) e Cape Town (SIHMA) . La Fondazione CSER collabora costantemente con Scalabrini International Migration Institute (SIMI), con l’Ufficio comunicazione Scalabriniani (UCoS) e con Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo (ASCS).

Gli Ultimi Progetti

Ponte di Dialoghi

Il progetto “Ponte di Dialoghi” nasce dalla volontà di promuovere una cultura della conoscenza, accoglienza e convivenza nell'intento di diminuir

Roma Riflessioni per una rinascita – Una città poco accogliente

La Fondazione CSER ha partecipato al volume "Roma. Riflessioni per una rinascita" curato dal prof. Marco De Nicolò per Lithos Editore. Il volume v

L’immigrazione a Roma nel secondo dopo guerra

Quest'anno nell'ambito dell'Osservatorio Romano sulle migrazioni (IDOS) la Fondazione CSER ha offert

Gli Ultimi Eventi

L’IMMIGRAZIONE STRANIERA NELLA STORIA D’ITALIA

La Fondazione CSER,  partecipa con l'intervento del nostro Direttore Scientifico prof. Matteo Sanfilippo, al convegno "L'immigrazione straniera nella

International Symposium The Agents of Foreign Communities and European-American States in Rome (19-20th century)

La Fondazione CSER,  partecipa con il Direttore Scientifico prof. Matteo Sanfilippo, all' International Symposium - The Agents of Foreign Communities

Seminario EUROPA: TUTELARE LE NUOVE MIGRAZIONI, QUALI RESPONSABILITÀ

La Fondazione CSER, membro del Forum delle Associazioni Italiane nel Mondo,  partecipa con due interventi, del Presidente p. Lorenzo Prencipe e del D