Home ANNO XXXVIII (marzo – 2001) – n.141

ANNO XXXVIII (marzo – 2001) – n.141

Rivista: STUDI EMIGRAZIONE
Editore: Morcelliniana
Autore: Centro Studi Emigrazione
Sintesi volume:

Secondo Walzer (1987), nelle società occidentali è oggi possibile di­stinguere due categorie di persone: cittadini a pieno titolo e altri che non sono considerati tali, pur vivendo sullo stesso territorio, essendo riconosciuti per la maggior parte come residenti legali, e lavorando più o meno regolarmente. Egli ricorda come nell’antica Atene convivessero due tipi di residenti: gli ateniesi, cittadini a pieno titolo, e i meteci, stranieri tollerati in quanto utili ma sprovvisti di cittadinanza. A par­tecipare alle decisioni relative al governo della città erano ammessi so­lo i cittadini e non gli stranieri. E questa probabilmente, spiega Wal­zer, la forma di tirannia più comune nella storia dell’umanità: la nega­zione dell’appartenenza, che diviene il primo anello di una lunga cate­na di abusi (cfr. su quest’ultimo aspetto Dal Lago, 1999). Lo status dei lavoratori migranti richiama allora non delle catego­rie specifiche di persone da tutelare e proteggere, ma tocca un punto fondamentale di una società che si mostra incapace di invertire quella tendenza perniciosa che colloca nel cuore della democrazia la divarica­zione tra cittadini a pieno titolo e non cittadini, forse ammessi in quan­to disposti ad accollarsi i lavori peggiori, ma sempre relativamente e in maniera condizionata. Proprio il trattamento degli immigrati sembra far segnare una battuta d’arresto alla tendenza storica delle società oc­cidentali verso una maggiore eguaglianza di diritti e di opportunità (Entzinger, 1990: 185).

INDICE:

 

 
SOMMARIO

Oltre l’integrazione subalterna. La questione della valorizza­zione della risorsa-immigrati, Maurizio Ambrosini
Il lavoro degli stranieri e l’occupazione non regolare nelle nuove stime di contabilità nazionale, Antonella Baldassarini
L’incidenza delle immigrazioni sul punto di equilibrio del si­stema pensionistico italiano, Alessandro Valentini
Evoluzione degli studi sulle skilled migration: brain drain e mobilità, M. Carolina Brandi
Il nativismo americano di fine XX secolo: il caso degli immi­grati messicani in California, Francesco Trapassi
Labour Migration, Immigration Policy, Integration:A Re-evaluation of the West German Experience, Anne van Oswald, Karen Schonwdlder, Barbara Sonnenberger
“Faster, Fairer, Firmer”: la politica migratoria in Gran Breta -gna, Abele Longo, Rosemary Sales
L’impiego dei lavoratori stranieri in Svizzera, Walter Schappi
Migrazioni interne in Tanzania tra Ottocento e Novecento. Aspetti politici e sociali, Roberta T. Di Rosa
Recensioni
Segnalazioni
Rassegna delle riviste
Libri ricevuti