Home ANNO LI (settembre – 2014) – n.195

ANNO LI (settembre – 2014) – n.195

Rivista: STUDI EMIGRAZIONE
Editore: Morcelliniana
Autore: Centro Studi Emigrazione
Sintesi volume:

Il termine “sfida” può ben rappresentare la specificità di alcuni compiti di sviluppo che si impongono simultaneamente – e con la medesima pregnanza e urgenza – al minore straniero di seconda gene-razione. Ed è proprio la loro coesistenza nelle stesso arco temporale a determinarne la natura di rischio, con conseguenze che potrebbe-ro essere anche infauste. La sfida richiama un’incitazione a compie-re qualcosa di impegnativo in una situazione delicata e pericolosa; richiama il confrontarsi con un ostacolo interno o esterno, il cui esito dipenderà primariamente da come tale ostacolo verrà fronteggiato. A una serie di “sfide evolutive” sono dunque chiamati i minori stranieri che si trovano a confrontarsi con un contesto sociale diverso da quello della famiglia d’origine; sfide il cui esito permette di giungere a forme più o meno adeguate di adattamento e che naturalmente subiscono modulazioni anche rilevanti a seconda della diversa percezione dello stress, delle diverse strategie di coping e dei cambiamenti di significa-to attribuiti alle situazioni dai diversi soggetti. I minori immigrati di seconda generazione si trovano, infatti, come tutti coloro che vivono quotidianamente in contesti sociali e culturali diversi, a presentare aspetti diversi di sé a seconda dei contesti e degli interlocutori con cui si trovano. Se questa è una condizione comune a tutti gli individui, essa assume significati particolarmente forti nel caso di soggetti con ri-ferimenti culturali e sociali multipli.

Paole chiave: minori, migranti, figli, Unione Europea, psico-sociale, relazioni familiari, emigrazione, scuola, studenti, seconda generazione, coping, stranieri, giovani, migrazioni qualificate, Puglia, mobilità studentesca, transnazionalismo, ibridizzazione culturale, intercultura, frosinone, Fiat,
INDICE:

 

 
SOMMARIO
Introduzione, Aldo Skoda e Giovanni Giulio Valtolina, pag. 355
La condizione giuridica dei figli dei migranti nei paesi dell’Unione europea: il caso italiano, Ennio Codini, pag. 362
Dinamiche psico-sociali nelle relazioni familiari dei minori in emigrazione, Aldo Skoda, pag. 378
Seconde generazioni in Germania e in Svizzera: fragilità, risorse e percorsi d’integrazione, Giovanni Graziano Tassello †, Luisa Deponti, Felicina Proserpio, pag. 403
La scelta scolastica degli studenti immigrati di seconda generazione, Diego Boerchi, pag. 427
L’utilizzo delle strategie di coping nei minori stranieri immigrati, Giovanni Giulio Valtolina, pag. 445
Giovani immigrati di seconda generazione e comportamenti devianti: spunti di riflessione dalla letteratura sociologica, Nicoletta Pavesi, pag. 455
Le migrazioni qualificate dalla Puglia contemporanea, Dario Ansel e Ornella Bianchi, pag. 472
Mobilità studentesca, transnazionalismo e ibridizzazione culturale, Andrea Pelliccia, pag. 495
P. Antonio Perotti (1927-2004), pioniere dell’intercultura, Milena Santerini, pag. 513
Partire, ritornare, raccontare: l’emigrazione del frusinate e la Fiat negli anni settanta, Elisa Ciufo, pag. 518
Recensioni, pag. 537
Segnalazioni, pag. 542