Home ANNO XVII (settembre -1980) – n.59

ANNO XVII (settembre -1980) – n.59

Rivista: STUDI EMIGRAZIONE
Editore: Morcelliniana
Autore: Centro Studi Emigrazione
Sintesi volume:

Il presente numero ospita contributi di carattere prevalentemente storico che studiano diversi momenti della esperienza degli emigrati italiani.
Il primo saggio di Alberto Monticone, noto studioso della radio du­rante il periodo fascista, ripercorre le varie fasi della diffusione delle trasmissioni radiofoniche destinate agli emigrati dal fascismo alla demo­crazia, con particolare riferimento al regime. L’interesse della program­mazione radiofonica è pressoché inesistente nei confronti degli emigrati all’estero durante il primo decennio (1924-1934). Anche successivamente l’interlocutore principale della radio per l’estero non è l’italiano ma gli stranieri simpatizzanti, con particolare attenzione ai popoli balcanici ed arabi.

Paole chiave: Emigrazione, campi di concentramento, fondi archivistici, Commissariato Generale dell’Emigrazione, sicurezza sociale
INDICE:

 

 
SOMMARIO
Presentazione, pag. 283
Contributi storici
La radio italiana e l’emigrazione dal fascismo alla democrazia: appunti per una ricerca, Al­berto Monticone, pag. 285
Gli emigrati italiani nei campi di concentramento francesi del 1940. Considerazioni su alcuni diari di prigionia, Gianfausto Rosoli, pag. 304
Boston’s Italian Enclave, 1880-1930, William M. De Marco, pag. 331
I fondi archivistici del Commissariato generale dell’emigrazione II e della Direzione generale degli italiani all’estero, Maria Rosaria Ostuni, pag. 360
Documentazioni
La nuova convenzione italo-austriaca in materia di sicurezza sociale, Franco Pittau, pag. 373
Recensioni, a cura di Renato Cavallaro, pag. 392