• Via Dandolo, 58 - Roma
  • 06 589 76640 - 06 580 9764
  • info@cser.it

Studi Emigrazione 210/2018

LA MUSICA E I MIGRANTI. MUSICA E INSERIMENTO URBANO

 

Nella biografia di Goran Bregović, musicista e compositore nato da padre croato e madre serba, si legge che la sua musica «è una miscela, nasce dalla frontiera balcanica, una terra misteriosa dove si incrociano tre culture: ortodossa, cattolica e musulmana» (http://www. ondarock.it/songwriter/goranbregovic.htm).

Ecco, forse, la ragione più profonda per la sua sensibilità verso l’integrazione, il sostegno a gruppi Rom, vittime dell’ondata xenofoba insinuatasi in diversi paesi europei e che identifica negli “zingari” una piaga sociale. Come altri artisti cosiddetti “impegnati”, egli definirebbe la musica come un’espressione libera dal potere, capace di fungere da collante sociale in contesti multiculturali, oppure occasione di incontro e sensibilizzazione verso gruppi minoritari o tematiche socialmente delicate.

INDICE:

 

179 – Introduzione

Gabriele Beltrami (Ufficio Comunicazione Scalabriniani – UcoS)

183 – La diaspora calabrese in Argentina e la costruzione di una nuova patria culturale attraverso la musica

Grazia Tuzi (Università “La Sapienza” di Roma)

196 – We are not going back. Dieci anni di lavoro sulle musiche migranti in Italia

Alessandro Portelli (Circolo Gianni Bosio – Roma)

219 – «Scalamusic». Una proposta artistico-interculturale

Gabriele Beltrami (Ufficio Comunicazione Scalabriniani – UcoS)

229 – Le “(de)rivestrane” di Jonida Prifti e Acchiappashpirt, tra poesia sonora e musica d’avanguardia

Stefano Pifferi Università della Tuscia

245 – L’immigrazione nella canzone italiana (1991-2018)

Paolo Barcella (Università degli Studi di Bergamo), Angelo Bonfanti (Università degli Studi di Bergamo)

Altri Articoli

271 – Mobilità occupazionale transnazionale e diseguaglianza di genere: il caso degli immigranti argentini in Spagna

Fernando Osvaldo Esteban (Universidad de Valencia), Anna Giulia Ingellis (Universidad de Valencia)

293 – Immigrants and the formation of the ethnic identity: The role of the Church of Buenos Aires square in the formation of the Argentine and Filipino identity in the Roman context

Daria Forlenza (LUMSA, Rome)

305 – El trabajo decente en el sector de la pesca y de la acuicultura. Perspectiva de la Santa Sede

Fernando Chica Arellano (Observador Permanente de la Santa Sede ante la FAO, el FIDA y el PMA)

314 – Convegni

319 – Recensioni

335 – Segnalazioni